PUBBLICITA'

Motori

BMW THE 3

La sportiva definitiva

novembre 2019

La Nuova BMW Serie 3 Touring unisce alla perfezione innovazione, funzionalità e dinamicità sportiva. Come vera sportiva entusiasma grazie ai suoi efficienti motori BMW TwinPower Turbo, componenti perfettamente tarati e sistemi di assistenza alla guida ultramoderni con una dinamica di guida mai raggiunta in questo segmento. Abbiamo provato la nuova vettura della casa automobilistica bavarese, messa gentilmente a disposizione per l’occasione dalla concessionaria Lario Bergauto, percorrendo il tratto immerso nel verde della pista ciclabile di Ponteranica che porta al maneggio Quadrifoglio. La sesta generazione della wagon sportiva sfoggia un design decisamente più sportivo e dimensioni maggiorate rispetto al passato. Il frontale dal design moderno e appiattito reinterpreta l’interazione tra il caratteristico doppio rene e i proiettori anteriori in una maniera completamente nuova per enfatizzare la sua sportività estrema in strada. Linee ben definite e superfici morbide creano la silhouette tipicamente Touring dalle spalle larghe per trasmettere forza pura e garantire la migliore aerodinamica.Così le misure della nuova BMW THE 3 sono aumentate molto: 4,709 X 1,827 X 1,442 m con un passo di 2,851 m. Per rendere meglio l’idea di questa crescita esponenziale le nuove proporzioni sono praticamente simili a quelle della BMW Serie 5 E39 prodotta dal 1995 al 2003. I tanti centimetri aggiunti dall’utilizzo della piattaforma CLAR non l’hanno appesantita anzi, sulla bilancia nuova Serie 3 pesa 55 kg in meno, vanno tutti a beneficio di un’abitabilità inedita per il segmento che, nonostante il grosso tunnel centrale che ci ricorda la presenza della trazione posteriore o integrale, regala adesso ampio agio per 5 aduti e molto più spazio per gambe e testa degli occupanti seduti sul divano posteriore (frazionabile 40:20:40). Niente male anche lo spazio disponibile nel bagagliaio della berlina pari a 480 litri. La BMW THE 3 è stilisticamente la più sportiva di sempre. Forme bombate per i paraurti che integrano diverse prese d’aria per tutti gli allestimenti, griglia anteriore attiva del doppio rene BMW e doppio proiettore ottico full LED che può essere anche sostituito dalla tecnologia Laser capace di illuminare fino a 530 metri di distanza. Il cofano motore è più basso e presenta diverse nervature che incattiviscono ancora di più l’anteriore, mentre guardandola lateralmente sembra avere sembianze da coupé con il parabrezza arretrato e il lunotto posteriore inclinato uniti dalla linea tesa del tetto che integra l’antenna radio a pinna. Il posteriore presenta luci inedite con un disegno a boomerang dall’effetto tridimensionale, doppio terminale di scarico, paraurti maggiorato e un accenno di spoiler nella parte alta del bagagliaio. Il CX della berlina è di soli 0.23; praticamente un record. Anche gli interni subiscono una poderosa rinfrescata e si allineano con quelli di nuova Serie 5. Il salotto buono bavarese di qualità si presenta in salsa hi-tech con due schermi da 12 pollici ognuno a rubare la scena. Uno sostituisce il vecchio e caro cruscotto a lancette a favore dell’evoluzione interamente digitale mentre l’altro è lo schermo touch screen centrale dove possiamo configurare tramite i-Drive (la rotella con funzione di mouse situata nel tunnel centrale) o con comandi gestuali (per esempio si può alzare e abbassare il volume simulando il perimetro di un cerchio con la mano) diversi parametri dell’automobile proprio come se fosse un tablet. Selleria e plancia sono, come da tradizione, composti da materiali di alta qualità, come pelle e plastica morbida, sempre gradevoli al tatto. Il nuovo sistema operativo 7.0 (introdotto con Serie 8 e X5) cambia l’interfaccia uomo macchina e aggiunge un assistente personale che ci permette di dialogare direttamente con l’auto, tramite domande preimpostate, così da poter gestire e modificare completamente ogni aspetto dell’auto. Non più solo il navigatore o la telefonia. Il Driving Attention Camera è una camera che si trova nel mezzo del cruscotto digitale e ci osserva attentamente. Questa telecamera valuta il livello di attenzione del conducente verso l’esterno quando si attivano i sistemi di assistenza guidatore: guarda la posizione della testa e lo sguardo (occhi aperti o chiusi) e decide se farci proseguire o arrestare la vettura disattivando la modalità di guida assistita. Una vera e propria chicca è quella di avere un assistente di guida anche per la retromarcia. La nostra Serie 3 memorizza fino a 50 metri che potrà ripercorrere in retromanrcia in maniera completamente autonoma a patto di rimanere sotto i 7 km/h. Il guidatore deve solo agire sul pedale del freno e acceleratore, lo sterzo viene gestito completamente dall’auto. La gamma motori è composta dal quattro cilindri 2.0 diesel da 190 CV della 320d, dal 318d da 150 CV e dal 330d da 265 CV. Sul fronte dei benzina ci sono invece la 320i da 184 CV, la 330i da 258 CV e la M340i da 374 CV. La Nuova BMW Serie 3 Touring non conosce inoltre rivali per quanto riguarda performance e dinamica di guida. Questo è possibile grazie a potenti motori BMW TwinPower Turbo che grazie alla risposta spontanea garantiscono massimo piacere di guidare sin dai regimi minimi: con il pulsante di selezione della modalità di guida è possibile selezionare una taratura più confortevole o più sportiva dell’assetto adattivo M e del cambio sportivo Steptronic. Il differenziale sportivo M optional insieme al Variable Sport Steering garantiscono una maneggevolezza ottimale e un comportamento di guida assolutamente agile.

Copyright © 2019, Bergamo Economia
PUBBLICITA'
PUBBLICITA'