PUBBLICITA'

Motori

IN PISTA

BMW I8 ROADSTER Plug-in ibrida dal design iconico

settembre 2018

Il futuro prende forma con le sembianze della Nuova BMW i8 Roadster: entusiasmante, affascinante e pronta a reinterpretare il concetto di libertà. Abbiamo provato la nuova, avveniristica vettura della casa automobilistica bavarese, messa gentilmente a disposizione per l’occasione dalla concessionaria Lario Bergauto, nella splendida cornice dell’Aeroclub Volovelistico Alpino (AVA) di Valbrembo che eccezionalmente, in notturna, ci ha permesso di fotografare e testare in pista la vettura. Dal punto di vista del design iconico, la nuova BMW i8 Roadster si presenta futuristica fin dai minimi particolari. Il suo stile innovativo esprime un linguaggio di linee dinamiche difficilmente superabile. La caratteristica più suggestiva: le possenti porte a battente in carbonio leggero, apribili con estrema comodità. L’originalità di questa vettura caratterizza anche il frontale atletico, dove spicca orgogliosamente la calandra a doppio rene BMW, affiancata da fari full-LED e Air Curtain ridisegnate.
A partire dal cofano motore, l’inconfondibile black belt a forma di V si estende lungo tutta la vettura, sottolineandone la silhouette piatta. Questo affascinante design ottimizza inoltre il flusso d’aria e crea un’aerodinamica incomparabile. La nuova BMW i8 Roadster è una perfetta simbiosi di forma e funzione che ha un solo obiettivo: la libertà estrema. La BMW i8 Roadster pesa soltanto 60 kg più della versione coupé: un risultato notevole, dato che per mantenere le doti di rigidità strutturale della versione chiusa i progettisti hanno dovuto disegnarle una serie di strutture di rinforzo, che generalmente fanno salire il peso di almeno un quintale.
La Roadster ha quindi dovuto procedere su più fronti per limitare i kg in più. Il tetto è in tela, ripiegabile “a Z” su se stesso prima di scomparire in un apposito alloggiamento verticale dietro i sedili anteriori. La cornice del parabrezza è tutta in fibra di carbonio, e così anche i sottoporta, abbondantemente rinforzati. Le porte, con apertura ad ala di gabbiano come nella coupé, sono anch’esse in carbonio, col solo rivestimento esterno in lamiera d’alluminio. Per iniziare a viaggiare a cielo aperto alla BMW i8 Roadster bastano 15 secondi: il tettuccio si apre e scompare in 15 secondi (anche in marcia, fino a 50 km/h) e contemporaneamente il lunotto si alza di 3 cm, fungendo così da frangivento.
Dietro i sedili rimangono circa 100 litri di spazio per riporre un piccolo bagaglio, in aggiunta agli 88 litri disponibili nel vano dietro il vano motore.
Sono 231 cavalli e 320 Nm di coppia sviluppati da quest’ultimo, ai quali sommare i 143 cavalli di picco e 250 Nm dell’unità elettrica.
Il sistema ibrido di BMW i8 Roadster raggiunge i 374 cavalli (570 Nm), che assicurano prestazioni importanti: 250 km/h di velocità massima (autolimitata) e 4”6 per l’accelerazione da zero a cento. Il tutto con consumi dichiarati di 2,1 litri/100 km nel misto più 14,5 kWh.
Significa andare oltre la capacità della batteria, incrementata a 30 Ah e 11,6 kWh, importante novità che caratterizza i8 Roadster. In modalità elettrica la velocità è limitata a 105 km/h, estendibile a 120 km/h tramite il selettore eDrive.
L’autonomia di marcia, invece, raggiunge i 53 km. In totale, sfruttando il sistema ibrido, sono 400 km di autonomia, incrementabili a 600 con il serbatoio da 42 litri di carburante.
Le caratteristiche costruttive di BMW i8 Roadster, con ampio ricorso al composito CFRP, permettono di contenere il peso in 1.595 kg. Tra gli optional, BMW propone anche il pacchetto Travel, 92 litri di spazio supplementare per oggetti vari, dietro i sedili, da sommare gli 88 litri appena del bagagliaio.
I cerchi da 20 pollici sono anch’essi un optional, come gli inserti in plancia in fibra di carbono o ceramici.
Infine, un accenno ai tempi di ricarica delle batterie agli ioni di litio: dalla presa a 230v servono poco meno di 4 ore e mezza per una carica completa; meno di 3 ore con una presa a 16A, dalla quale bastano meno di 2 ore per avere l’80% di carica.
Per gli appassionati, l’Aeroclub Volovelistico Alpino (AVA) di Valbrembo, il 29 e 30 settembre effettuerà  un “Open Day“ dove ci sarà la possibilità di provare a volare a vela o a motore.

Copyright © 2018, Bergamo Economia
PUBBLICITA'
PROVA SU STRADA
Nuova Jaguar XE
PUBBLICITA'