PUBBLICITA'

Motori

LA PROVA

BMW X3, emozioni sportive alla guida

dicembre 2017

Un look completamente nuovo per il Suv più tecnologico di sempre di Bmw. Abbiamo provato la nuova BMW X3, vettura della casa automobilistica bavarese, messa gentilmente a disposizione per l’occasione dalla concessionaria Lario Bergauto, nella splendida cornice del Centro Ippico Budrisport di Carvico grazie alla disponibilità di Valentina Bonacina. La terza generazione della suv di medie dimensioni della casa tedesca non tradisce dunque la fortunata formula delle precedenti, in grado di unire eleganza a sportività. La nuova versione presenta linee più rotonde,  due nervature ben evidenti sul cofano motore, il caratteristico doppio rene Bmw maggiorato in altezza e larghezza, fendinebbia a forma esagonale, proiettori più simili (per la prima volta nella gamma X) allo stile classico delle berline e una linea di cintura più alta oltre ai fari posteriori dal nuovo disegno 3D. La media bavarese si fa grande e la BMW X3 cresce di dimensioni: ora sono 4,71 i metri di lunghezza, misura pari a quella della prima generazione di Bmw X5, guadagna un cm in larghezza arrivando a 1,89 metri e ne perde uno in altezza con i suoi 1,66 metri.
Il passo cresce di 5,4 cm, tutti a favore di una maggiore abitabilità interna. L’aerodinamica della vettura è stata rivista raggiungendo l’obbiettivo CX di soli 0,29 risultato importante trattandosi di un Suv. L’altezza da terra rimane invariata rispetto alla seconda generazione così come la capienza del vano porta bagagli: 550 litri estendibile, a divanetto posteriore abbattuto (40:20:40), a 1600. Un grande salto di qualità rispetto al passato dove il family feeling con le berline d’alto di gamma Serie 5 e Serie 7 è ora molto evidente. Per quanto riguarda gli interni, il tunnel centrale è abbastanza largo e ospita la leva del cambio, la rotella per gestire l’infotainment e i 3 pulsanti per cambiare la configurazione dinamica della vettura. Il cruscotto è interamente digitale e lo schermo centrale sottilissimo “galleggia” sopra l’inserto in legno della plancia.
L’insonorizzazione dell’abitacolo raggiunge lo stato dell’arte grazie al parabrezza e vetri laterali assembalti con un vetro antirumore studiato ad hoc. Tutto molto comodo ed elegante.
Non si può dunque fare a meno di osservare l’ulteriore miglioramento dei materiali utilizzati per l’abitacolo: molto ben fatti in particolare la plancia e i rivestimenti dei sedili, di stoffa e pelle o di sola pelle a seconda degli allestimenti, e l’ancora più ricca dotazione (di serie e a richiesta) dei sistemi multimediali e dei dispositivi per la guida assistita e semiautonoma come l’Active Cruise Control, per la marcia in colonna autonoma (con arresto e ripartenza automatiche), il mantenimento della direzione dello sterzo dentro la corsia e i vari dispositivi anticollisione.
L’offerta motori si amplia con un unicum per X3: si chiama xDrive M40i, equipaggiato con un 3.0 litri 6 cilindri turbobenzina da 360 cv, ed è la prima versione sprotiva “M” dalla nascita di X3 nel 2003.
La gamma dei motori è completata dal 2.0 litri benzina da 184 cv xDrive 20i e dal turbodiesel 20d da 190 cv, mentre la 30d turbodiesel viene declinata in due potenze, da 249 e 265 cv. Alessandro Belotti


Copyright © 2017, Bergamo Economia
PUBBLICITA'
PROVA SU STRADA
Nuova Jaguar XE
PUBBLICITA'