PUBBLICITA'

Motori

LA PROVA

Porsche Macan 2.0 benzina, un sogno da vivere ad occhi aperti

luglio 2018

Una vettura sportiva in grado di restituirci nella guida quotidiana ciò che cerchiamo: la sensazione di essere vivi. E’ questa l’essenza della nuova Porsche Macan 2.0 benzina, messa gentilmente a disposizione per l’occasione dal Centro Porsche Bergamo, che abbiamo provato nella splendida cornice di Villa Gromo, a Mapello. La vettura della casa di Zuffenhausen ha dunque rivoluzionato ancora una volta il mercato grazie alle sue caratteristiche: concentrata, urbana, oltre che costruita per una vita intensa, costantemente alla ricerca di esperienze ed emozioni forti. Un’auto che sa coniugare comfort e sportività come nessun’altra e che rende speciale ogni viaggio quotidiano. 5 porte, 5 posti, trazione integrale, posizione alta dei sedili.
La dinamica versione Macan 2.0 benzina è il mezzo perfetto per affrontare (e superare) le sfide di tutti i giorni: impegni di famiglia, lavoro, sport, tempo libero… ma anche un’auto che risveglia le emozioni e il desiderio di nuove esperienze, offrendoci quello che non ci stancheremo mai di cercare: la gioia di sentirsi vivi. La silhouette di Macan tradisce subito l’aria di famiglia inconfondibilmente Porsche. I tratti sportivi sono infatti dominanti, con grandi e possenti prese d’aria e caratteristici fari anteriori incorporati nel cofano motore.
Quest’ultimo si sviluppa fino ai passaruota, allargando visivamente il frontale e rendendolo poderoso, mentre la linea del tetto fluisce decisa verso la parte posteriore. I sideblade ne enfatizzano la vocazione sportiva, rendono le porte più sottili e le fiancate molto più slanciate. Guardandola di lato, Macan ricorda un predatore pronto allo scatto, con ogni muscolo in tensione.
Anche da dietro Macan è intensamente Porsche: stretta in alto e con spalle larghe sopra le ruote posteriori, in omaggio a un altro modello mitico della Casa: la 911. Il design del portellone posteriore - che è automatico - conferisce alla coda una forma particolarmente armoniosa. Esteticamente Porsche Macan con motore 2.0 si contraddistingue per le cornici dei cristalli laterali in colore nero opaco, le pinze dei freni in colore nero, che s’intravedono dietro i cerchi da 18 pollici, e l’impianto di scarico con due terminali singoli in acciaio legato spazzolato. Macan benzina 2.0 è Porsche nel profondo. Sono, infatti, evidenti gli elementi distintivi del Dna di famiglia sia fuori sia sotto il cofano, dove si cela un motore turbo a quattro cilindri in linea.
Il nuovo 2.0 turbo benzina 4 cilindri in linea si distingue non solo per l’elevata potenza pari a 185 kW(252 cv) disponibile tra 5.000 e 6.800 giri, ma anche per una coppia massima di ben 370 Nm erogata tra 1.600 e 4.500 giri, che grazie alla presenza del cambio PDK a 7 rapporti consente il migliore sfruttamento di questa unità sovralimentata. La Macan 2.0 di serie accelera da 0 a 100 in 6,7 secondi, ma se è presente il pacchetto opzionale Sport Chrono il tempo si abbassa a 6,5 secondi. La velocità massima dichiarata è di 229 km/h e i consumi, secondo l’omologazione NEDC, si attestano tra 7,4 e 7,2 litri per 100 km.
La presenza di questo inedito 4 cilindri ha permesso a Porsche di contenere il peso del Macan entro i 1.770 kg, valore che ne fa il Suv più leggero nella storia della Casa di Stoccarda ma che si traduce, soprattutto, in una grande maneggevolezza e in un elevato piacere di guida. Di serie il sistema a trazione integrale Porsche Traction Management (PTM) che interagisce con le sospensioni, mentre a richiesta il Macan 2.0 può essere completato con il sistema di sospensioni pneumatiche con controllo del livello, che comprende anche la funzione di ammortizzazione adattativa PASM,sistema di regolazione elettronica degli ammortizzatori che agisce in modo attivo e costante sulla forza di smorzamento in funzione delle condizioni della strada e dello stile di guida. In caso di guida particolarmente dinamica, con fasi di forte accelerazione e frenata o su terreni fuoristrada, si possono verificare normali fenomeni di rollio. In queste circostanze, il PASM interviene riducendo i movimenti della carrozzeria. La sportività Porsche sale anche a bordo della Macan: l’abitacolo - che ospita comodamente cinque persone sui suoi sedili comfort in Alcantara con regolazione elettrica - è ergonomico e multifunzionale. Spinta la dotazione tecnologica, per rendere ancora più intensa l’esperienza all’interno della Macan. Si può contare, infatti, sull’innovativo Porsche Communication Management (PCM), un sistema integrato - audio, telefono e navigazione - di ultima generazione che permette di collegarsi comodamente tramite Bluetooth al proprio smartphone. Inoltre, grazie al sensore di vicinanza integrato si possono visualizzare i principali contenuti del menu semplicemente avvicinandosi al display.
Per affrontare con slancio ancora maggiore le sfide grandi e piccole della vita quotidiana sono poi disponibili numerosi optional, tra cui il modulo Connect Plus che amplia le funzioni vettura esistenti con ulteriori app e servizi tra cui Apple® CarPlay, i sedili riscaldabili anteriori e posteriori, i seggiolini per bambini in design originale Porsche o i sistemi di gestione del vano di carico. Alessandro Belotti


Copyright © 2018, Bergamo Economia
PUBBLICITA'
PROVA SU STRADA
Nuova Jaguar XE
PUBBLICITA'